mercoledì 11 ottobre 2017

#3 WWW...Wednesday


Salve lettori! Torno oggi con una rubrica che adoro. Siete curiosi di quali sono, sono state e saranno le mie letture?
Iniziamo!
1)           What are you currently reading? Cosa stai leggendo?

AFTER di Anna Todd

Ambiziosa, riservata e con un ragazzo perfetto che l'aspetta a casa, Tessa ama pensare di avere il controllo della sua vita. Al primo anno di college, il suo futuro sembra già segnato: una laurea, un buon lavoro, un matrimonio felice... Sembra, perché Tessa fa a malapena in tempo a mettere piede nel campus che subito s'imbatte in Hardin. E da allora niente è più come prima. Lui è il classico cattivo ragazzo, tutto fascino e sregolatezza, arrabbiato con il mondo, arrogante e ribelle, pieno di piercing e tatuaggi. È la persona più detestabile che Tessa abbia mai conosciuto. Eppure, il giorno in cui si ritrova sola con lui nella sua stanza, non può fare a meno di baciarlo. Un bacio che cambierà tutto. E accenderà in lei una passione incontrollabile. Una passione che, contro ogni previsione, sembra reciproca. Nonostante Hardin, per ogni passo che fa verso di lei, con un altro poi retroceda. Per entrambi sarebbe più facile arrendersi e voltare pagina, ma se stare insieme è difficile, a tratti impossibile, lo è ancora di più stare lontani. Quello che c'è tra Tessa e Hardin è solo una storia sbagliata o l'inizio di un amore infinito? Che sia davvero questo l'amore?


 Ecco… penso che la trama di questo romanzo ne riveli la prevedibilità. Lo sto leggendo già da qualche giorno e sinceramente non mi ha ancora rapita come altre storie d’amore lette in precedenza, penso infatti che lo abbandonerò presto. Il tempo che posso dedicare alla lettura è poco e preferisco spenderlo al meglio.
Romanzo decisamente bocciato; non lo consiglio nemmeno a chi si sta approcciando pian piano alla lettura poiché consegnerebbe sicuramente un’idea sbagliata e denigrante di quello che è il genere rosa.

2)           What did you recently finish reading? Cosa hai appena finito di leggere?

IO E TE COME UN ROMANZO di Cath Crowley

Ci sono ferite che non si rimarginano, giorni che non si dimenticano. Come il giorno in cui Rachel ha detto addio al suo migliore amico, Henry Jones. Era una sera d'estate, e lei stava per trasferirsi dall'altra parte del Paese. Ma, prima di andarsene, si era nascosta nella libreria gestita dai Jones e aveva infilato una lettera nel libro preferito di Henry. Una lettera d'amore a cui Henry non aveva mai risposto. Ora, però, sono passati tre anni e quel giorno sembra lontano una vita intera. Perché nel frattempo il fratello di Rachel è morto, e lei è l'ombra di quel che era. Il dolore la soffoca, e l'unica via d'uscita sembra tornare a casa. Dalle cose che Rachel ama di più: la libreria e Henry. I due iniziano quindi a lavorare fianco a fianco, circondati dai libri, confortati dalle parole. E, mentre tra gli scaffali impolverati della libreria si intrecciano le storie di tutta la città, Rachel e Henry si ritrovano. Perché non c'è posto migliore delle pagine di un libro per ritrovare se stessi.

Sono passata decisamente dalle stelle alle stalle. Questo romanzo è assolutamente qualcosa di meraviglioso. Con Rachel, Henry i loro amici e le loro famiglie, non c’è sicuramente da annoiarsi. La loro tenera storia mi ha commosso e fatto ridere, mi ha regalato emozioni che solo un bel romanzo rosa può regalare, in un periodo grigio come quello dell’inizio delle lezioni.

( Se volete scoprire qualcosa in più visitate la mia tappa del blog tour, in cui troverete anche tutti i link diretti agli altri blog con cui ho collaborato)

3)           What do you think you'll read next? Cosa leggerai?

LA RILEGATRICE DELLE STORIE PERDUTE di Cristina Caboni

La copertina finemente lavorata avvolge le pagine ingiallite dal tempo. Con gesti delicati ed esperti Sofia sfiora la pelle e la carta per restaurare il libro e riportarlo al suo antico splendore. La legatoria è la sua passione. Solo così riesce a non pensare alla sua vita che le sta scivolando di mano giorno dopo giorno. Quando arriva il momento di lavorare sulle controguardie, il respiro di Sofia si ferma: al loro interno nascondono una sorpresa. Nascondono una pagina scritta a mano: è la storia di una donna, Clarice, appassionata di arte e di libri. Un'abile rilegatrice vissuta nel primo Ottocento, quando alle donne era proibito esercitare quella professione. Una donna che ha lottato per la sua indipendenza. Alla luce fioca di una candela ha affidato a quel libro un messaggio lanciato nel mare del tempo, e una sfida che può condurre a uno straordinario ritrovamento chi la raccoglierà. Sofia non può credere al tesoro che ha tra le mani. Quella donna sembra parlare al suo cuore, ai suoi desideri traditi. È decisa a scoprire chi sia, e quale sia il suo segreto. Ad aiutarla a far luce su questo mistero sarà Tomaso Leoni, un famoso cacciatore di libri antichi ed esperto di grafologia. Insieme seguono gli indizi che trovano pagina dopo pagina, riga dopo riga, città dopo città. Sono i libri a sceglierci, e quel libro ha scelto Sofia. Dopo più di duecento anni, solo lei può ridare voce a Clarice. E solo la storia di Clarice può ridare a Sofia la speranza che aveva perduto. Perché la strada per la libertà di una donna è piena di ostacoli, ma non bisogna mai smettere di mirare all'orizzonte.

Aspetto questo libro con ansia, la trama mi ha letteralmente rapita e le storie intrecciate di Sofia e Clarice stuzzicano la mia curiosità. È in corso inoltre un bellissimo progetto mirato a pubblicizzare l’uscita di questo libro il 12 ottobre a cui sono stata invitata a partecipare attraverso la mia pagina instagram (clicca qui per visitarla) quindi STAY TUNED!

Un abbraccio e a presto cari lettori e ricordatevi che
“siamo i libri che leggiamo, le cose che amiamo”
-Cath Crowley

mercoledì 4 ottobre 2017

BLOG TOUR "io e te come un romanzo" di Cath Crowley - 3° tappa: la biblioteca delle lettere

“io e te come un romanzo” – Cath Crowley

La biblioteca delle lettere


Salve lettori! Oggi con la mia tappa del blog tour dedicato allo strabiliante romanzo di Cath Crowley, "io e te come un romanzo", cercherò di portarvi con me in una realtà incantevole: la Biblioteca delle lettere della Howling books.
La Howling books è la libreria di libri usati di proprietà dei genitori di Henry, il nostro dolce quanto ottuso protagonista maschile. Henry e tutta la sua famiglia vivono in questa libreria da sempre, è la loro casa e la loro unica fonte di guadagno. Il posto magico in cui Henry e Rachel trascorrevano le loro giornate e attorno a cui costruivano i loro sogni.
L'unico posto in cui Henry desidera vivere. Lui e tutta la sua famiglia abitano costantemente tra le pagine di questo o quel libro e ogni giorno hanno una nuova storia da raccontarsi. L'amore per i libri riesce a riunire anche ciò che il tempo ha spezzato come l'amore tra i suoi genitori e l'amicizia tra lui e Rachel.

“Il fruscio delle pagine che girano può essere molto rassicurante”

All’interno della Howling books, che io immagino come una graziosa libreria vecchio stile, si trova una sezione di portata non indifferente che ospita la Biblioteca delle lettere.
Che cosa ha di diverso la biblioteca delle lettere da una normale biblioteca? Tutto. Dalla biblioteca delle lettere non puoi prendere in prestito libri, puoi leggerli, sottolinearne le frasi che maggiormente ti emozionano, nascondere e dare la luce ai tuoi pensieri e alle tue emozioni annotandole ai margini. Tutti quei libri racchiudono le storie non soltanto dei loro protagonisti, ma anche quelle di tutti coloro che hanno deciso di affidargli le loro riflessioni. I libri della Biblioteca delle lettere sono vita pulsante vissuta fino all’ultima goccia.
“I libri usati sono pieni di misteri,
ed è per questo che mi piacciono”

Tutti, o quasi, i personaggi in cui ci imbattiamo in questo romanzo hanno una storia appassionante come la sorella di Henry, George, che riceve tramite la Biblioteca, lettere da un ammiratore segreto, di cui si innamora soltanto attraverso le parole che lui le scrive, affidandole ad uno dei romanzi preferiti della ragazza “Orgoglio e pregiudizio e zombie”. La stessa Rachel, la nostra protagonista, consegna i suoi sentimenti per Henry a Prufrock, in uno sdolcinato biglietto che Henry purtroppo non riceverà in tempo.

“-A volte la scienza non basta. A volte c’è bisogno dei poeti.-
È in quel momento, in quel preciso istante che mi innamoro di nuovo di lui”

O ancora un uomo che scrive delle strazianti lettere d’amore, amore vero e potente, alla sua defunta moglie.


Quante volte queste lettere mi hanno fatto commuovere. Deve essere un’esperienza unica leggere un libro e vivere attraverso questo un turbine di emozioni senza pari.
La devozione del padre di Henry a questo progetto della Biblioteca delle lettere è tale che alla fine, quando tutto sembra perduto, insieme a Rachel riesce a trovare una soluzione in modo che le vite di queste persone che hanno confidato segreti ed emozioni ai libri lì custoditi, non vadano perdute, ma continuino a vivere attraverso altri. 
Come? Beh, leggete il libro e lo scoprirete. 

Vi lascio di seguito i link diretti agli altri blog con cui ho collaborato per la realizzazione di questo blog tour, correte a leggere i loro articoli: 
(tappe già pubblicate): Books in Kensington Gardens
                                          Il Mondo di Caty 

(tappe pubblicate prossimamente)  Words of Books
                                                                 L'Angolo dei Libri
                                                                Amante di Libri

Un abbraccio e a presto!

sabato 30 settembre 2017

#8 What I Think About "Come vento sulla pelle"

Come vento sulla pelle – Elisabetta Tirabassi



TITOLO: Come vento sulla pelle
AUTORE: Elisabetta Tirabassi
CASA EDITRICE: Nativi digitali edizioni
GENERE: Romanzo rosa
DATA DI PUBBLICAZIONE: giugno 2017
PREZZO: -formato cartaceo-  € 12,48 –formato digitale-  € 3,99
N. PAGINE: 235

SINOSSI:
Roma, autunno 2006. Nella vita quotidiana di Anna, tra le lezioni all'università e le risate con l'amica Marina, si insinua progressivamente Tobias, compagno di corso affascinante ma introverso a un punto tale da apparire menefreghista e maleducato. Perché quel ragazzo, che si dimostra tanto insofferente nei suoi confronti, sembra conoscere inspiegabilmente fatti privati della vita di Anna e dei suoi cari? Cos'avranno in comune due persone apparentemente così diverse tra loro? E soprattutto, quale segreto si nasconde dietro alla malinconia degli occhi verdi di Tobias?
In "Come vento sulla pelle" Elisabetta Tirabassi racconta una storia di due ventenni al confine tra la contemporaneità e la fiaba in cui tanti ragazzi (di oggi e di ieri!) potranno ritrovare almeno una parte di se stessi.

“E allora spiegami perché stai tremando e perché il panico ci avvolge in una specie di
spirale e ci sta stritolando la bocca dello stomaco?
Io sento ogni respiro della tua anima come vento sulla pelle”


Anna è una ragazza semplice, intelligente e timida in alcuni circostanze, molto sfrontata in altre, per esempio quando incontra Tobias, il quale sembra non avere nessun interesse a conoscerla rasentando i limiti della sfacciataggine tutte le volte che lei tenta di parlargli. Quando Anna finalmente capisce che il gioco non vale la candela e che è meglio distrarsi da quel ragazzo che sembra giudicarla dall’alto della sua sapienza, entra nella sua vita un altro ragazzo: il bel Roberto. La nostra protagonista si invaghisce dei modi gentile con cui Roberto la tratta e si butta prematuramente in una relazione con Mr Muscolo. Entrambi i ragazzi frequentano insieme ad Anna alcuni corsi all’università e Tobias grazie ad un suo particolare sesto senso, avverte che non sempre le intenzioni di Roberto nei confronti di Anna sono delle migliori, cerca così di metterla in guardia cercando al contempo di restare nell’anonimato, poiché non vuole che quella testarda iniziasse a porgli domande a cui lui non può rispondere. Tobias però sta iniziando ad abbassare le sue difese quando le è vicino, inizia a provare un sentimento molto forte nei suoi confronti al quale è inevitabile far fronte, così una sera le rivela il suo segreto.
Da quel momento la vita di Anna cambia, capisce che per Roberto non ha mai provato nulla oltre che una mera attrazione fisica totalmente annullata dal suo carattere brusco, mentre anche lei si ritrova sempre più affascinata da quel ragazzo che si nasconde dietro l’invalicabile barriera della sua timidezza: Tobias.
Si spezzeranno il cuore a vicenda o saranno uno la cura dell’altro?

“E così Anna decise di non parlare.
In silenzio alzò le braccia e senza esitare si strinse a lui premendo la guancia contro il
 suo pettto.
Tobias rimase immobile per alcuni istanti cercando di metabolizzare l’ondata di
gratitudine, dolore, angoscia, stanchezza e paura che l’aveva investito e circondato,
nell’istante in cui le dita di Anna si erano intrecciate all’altezza dei suoi fianchi
poi chiuse gli occhi e l’abbracciò”

La storia mi è piaciuta molto, lo stile dell’autrice un po’ meno, è infatti molto descrittivo e prolisso, il tutto compensato dalla dinamicità delle parti narrative che invece si leggono molto velocemente soffermando l’attenzione sui momenti salienti. Ho apprezzato molto il carattere di Anna, insicura e coraggiosa. Tobias mi ha da subito fatto una certa tenerezza e non nego che lo ho immaginato proprio un bellissimo ragazzo, curato, elegante, ma soprattutto tenero.
Spero di avervi un po’ incuriosito, vi consiglio di leggerlo se desiderate una storia tranquilla che riuscirà sicuramente ad emozionarvi come ha emozionato me.
Un abbraccio e a presto!

sabato 23 settembre 2017

#1 Letture Incrociate con la vita dei libri





TITOLO: The hate u give. Il coraggio della verità

TITOLO ORIGINALE: The Hate U Give

AUTORE: Angie Thomas

CASA EDITRICE: Giunti Editore

GENERE: Narrativa contemporanea

DATA DI PUBBLICAZIONE: Settembre 2017

PREZZO: -formato cartaceo-  €14,00 –formato digitale-  €7,99

N. PAGINE: 416

SINOSSI:
Starr si muove tra due mondi: abita in un quartiere di colore dove imperversano le gang ma frequenta una scuola prestigiosa, soprattutto per volere della madre, determinata a costruire un futuro migliore per i suoi figli. Vive quasi una doppia vita, a metà tra gli amici di infanzia e i nuovi compagni. Questo fragile equilibrio va in frantumi quando Starr assiste all'uccisione di Khalil, il suo migliore amico, per mano della polizia. Ed era disarmato. Il caso conquista le prime pagine dei giornali. C'è chi pensa che Khalil fosse un poco di buono, perfino uno spacciatore, il membro di una gang e che, in fin dei conti, se lo sia meritato. Quando appare chiaro che la polizia non ha alcun interesse a chiarire l'episodio, la protesta scende in strada e il quartiere di Starr si trasforma in teatro di guerriglia. C'è una cosa che tutti vogliono sapere: cos'è successo davvero quella notte? Ma l'unica che possa dare una risposta è Starr. Quello che dirà - o non dirà - può distruggere la sua comunità. Può mettere in pericolo la sua stessa vita.

La verità getta ombra sulla cucina:
persone come noi in situazioni come queste diventano degli Hashtag,
ma di rado ottengono giustizia. Però penso che siamo tutti in attesa della volta,
di quell’unica volta, in cui le cose finiscono bene.


Questo è uno di quei libri di cui non riesco a parlare razionalmente, ma unicamente con il cuore in mano. La storia della sedicenne americana Starr mi ha dapprima colpito per le difficili tematiche che tratta, quali: la violenza gratuita nei confronti delle persone nere che tutt’oggi persiste e l’immutabilità di questa situazione sia in America che nel mondo, l’omertà e la remissività di chi si lascia sottomettere senza far sentire la propria voce, proprio come le persone che vivono nello stesso quartiere di Starr: Garden Heights, che, a causa della loro arrendevolezza, lasciano che la gang dominante del quartiere li opprima. Gioie e dolori per Starr in questo quartiere: la gioia di aver incontrato amici sinceri, dolore e sofferenza per averli persi entrambi in modi atroci e in tempi diversi. Starr, infatti ha visto morire la sua migliore amica Natasha quando era ancora una bambina e non sapeva che non tutte le persone che avrebbe incontrato nella propria vita hanno buone intenzioni, nonostante abbiano il tuo stesso colore della pelle; da ultimo, il suo migliore amico Khalil, è morto fra le sue braccia, in seguito a tre spari avvenuti per mano di un poliziotto bianco. Il fattore di questo libro che, però, mi ha completamente catturato è stato come l’autrice ha esposto gli eventi; sicuramente qualcuno si aspetterà che questo libro sia un piagnisteo, triste, una violenta denuncia dei fatti e invece no! Angie Thomas racconta una storia delicata, è vero, ma lo fa con una voce fresca, divertente in alcuni casi, ma soprattutto emozionante. Molto spesso, infatti mi sono ritrovata a fare i conti con qualche lacrimuccia che proprio non voleva stare al suo posto.

Mentre ce ne andiamo ricordo che Khalil mi rincorreva sempre fino alla macchina, con il sole che gli faceva risplendere i solchi imbrillantati tra le treccine.
Anche i suoi occhi brillavano.
Bussava al finestrino, aspettava che lo abbassassi e mi sorrideva, mostrando il suo dente storto.
<< Ci vediamo, Caimano. >>
Ridevo anch’io, allora, mostrando i miei denti storti.
Adesso mi viene da piangere.
Gli addii che fanno più soffrire sono quelli in cui l’altra persona se n’è già andata.
Me lo immagino in piedi davanti al finestrino, e sorrido.
<< A dopo, vecchio topo. >>”

Starr, insieme alla sua famiglia, decide che è finito il tempo di rimanere in silenzio, capisce e cerca di far capire a tutti che se vogliono che le cose cambino davvero, stare in silenzio è inutile. Così decide di fare ciò che Khalil avrebbe fatto per lei, un piccolo passo verso la giustizia: testimoniare.
Testimoniare ciò che è stata costretta a vedere, inerme, senza poter fare nulla per salvare il proprio migliore amico. Adesso vuole che sia fatta giustizia, e nonostante non si definisca in alcun modo coraggiosa, fa di tutto per ottenerla, andando contro tutti coloro che non vogliono che la verità venga alla luce, poliziotti e non.

“A volte si fa tutto nel modo e va male lo stesso. L’importante è non smettere mai di fare la cosa giusta.”

Ho adorato Starr e la sua meravigliosa famiglia, esempio dell’amore vero tra loro, per la loro gente e per la loro causa.
È assolutamente un romanzo che DEVE essere letto.

La recensione di oggi è in collaborazione con Martina del blog La Vita Dei Libri, andate a vedere che cosa ne pensa!


Un abbraccio e a presto!

mercoledì 20 settembre 2017

#2 WWW...Wednesday!


Salve lettori! Sono in fase di preparativi per l’imminente partenza per l’università, ma oggi non potevo non pubblicare il WWW… Wednesday.
Bando alle ciance e iniziamo!

1)     What are you currently reading? Cosa stai leggendo?


COME VENTO SULLA PELLE di Elisabetta Tirabassi

Roma, autunno 2006. Nella vita quotidiana di Anna, tra le lezioni all'università e le risate con l'amica Marina, si insinua progressivamente Tobias, compagno di corso affascinante ma introverso a un punto tale da apparire menefreghista e maleducato. Perché quel ragazzo, che si dimostra tanto insofferente nei suoi confronti, sembra conoscere inspiegabilmente fatti privati della vita di Anna e dei suoi cari? Cos'avranno in comune due persone apparentemente così diverse tra loro? E soprattutto, quale segreto si nasconde dietro alla malinconia degli occhi verdi di Tobias?
In "Come vento sulla pelle" Elisabetta Tirabassi racconta una storia di due ventenni al confine tra la contemporaneità e la fiaba in cui tanti ragazzi (di oggi e di ieri!) potranno ritrovare almeno una parte di se stessi.

In realtà di questo libro ho letto appena le prime pagine, e ho già capito che è molto prolisso; l’autrice, infatti, descrive quasi tutto nei particolari, caratteristica che solitamente mi fa abbandonare un libro non appena ho girato la prima pagina. Nonostante questo c’è qualcosa, forse la trama che mi ha particolarmente colpito, che mi sprona a continuarlo. Vi farò sapere in futuro come io ed il libro andremo avanti!

2)     What did you recently finish reading? Cosa hai appena finito di leggere?

THE HATE YOU GIVE di Angie Thomas

Starr si muove tra due mondi: abita in un quartiere di colore dove imperversano le gang ma frequenta una scuola prestigiosa, soprattutto per volere della madre, determinata a costruire un futuro migliore per i suoi figli. Vive quasi una doppia vita, a metà tra gli amici di infanzia e i nuovi compagni. Questo fragile equilibrio va in frantumi quando Starr assiste all'uccisione di Khalil, il suo migliore amico, per mano della polizia. Ed era disarmato.
Il caso conquista le prime pagine dei giornali. C'è chi pensa che Khalil fosse un poco di buono, perfino uno spacciatore, il membro di una gang e che, in fin dei conti, se lo sia meritato. Quando appare chiaro che la polizia non ha alcun interesse a chiarire l'episodio, la protesta scende in strada e il quartiere di Starr si trasforma in teatro di guerriglia. C'è una cosa che tutti vogliono sapere: cos'è successo davvero quella notte? Ma l'unica che possa dare una risposta è Starr.
Quello che dirà - o non dirà - può distruggere la sua comunità. Può mettere in pericolo la sua stessa vita.
Un romanzo importante. Una voce straordinariamente autentica. Un travolgente caso editoriale.

A mio parere un vero e proprio capolavoro dei giorni nostri.
Pubblicherò la recensione sul blog a breve!

3)      What do you think you'll read next? Cosa leggerai?

AFTER di Anna Todd

Acqua e sapone, ottimi voti e con un ragazzo perfetto che l'aspetta a casa, Tessa ama pensare di avere il controllo della sua vita. Al primo anno di college, il suo futuro sembra già scritto... Sembra, perché Tessa fa a malapena in tempo a mettere piede nel campus che subito s'imbatte in Hardin. E da allora niente è come prima. Lui è il classico cattivo ragazzo, tutto fascino e sregolatezza, arrabbiato con il mondo, arrogante e ribelle, pieno di piercing e tatuaggi. È la persona più detestabile che Tessa abbia mai conosciuto. Eppure, il giorno in cui si ritrova sola con lui, non può fare a meno di baciarlo. Un bacio che cambierà tutto. E accenderà in lei una passione incontrollabile. Una passione che, contro ogni previsione e ogni logica, sembra reciproca. Nonostante Hardin, per ogni passo verso di lei, con un altro poi si tiri indietro. Per entrambi sarebbe più facile arrendersi e voltare pagina, ma se stare insieme è difficile, a tratti impossibile, lo è ancora di più stare lontani. Quello che c'è tra Tessa e Hardin è solo una storia sbagliata o l'inizio di un amore infinito? Che sia davvero questo l'amore?

Allora… se non fosse per una mia amica, con cui ho praticamente scommesso che avrei adorato after, non leggerei mai questo libro. Purtroppo sul “cosa leggerai” non sono molto affidabile, ma questa volta cercherò di tenere fede a questo programma.

Voi che storia state vivendo?

Un abbraccio e a presto!


domenica 17 settembre 2017

#Flashinterviewbookstag

#Flashinterviewbookstag 

Salve lettori! Pareri a caldo su queste prime settimane scolastiche? Traumi o sorprese? Raccontatemi tutto!
Nel frattempo oggi vi propongo un tag molto carino: il #flashinterviewbookstag, che dovrebbe essere appunto flash, ma lo renderemo un po’ più chiacchiericcio, spero di non annoiarvi 🌸
·        Lettura corrente: “Come vento sulla pelle” scritto da Elisabetta Tirabassi ed edito da Nativi Digitali Edizioni;
·        Un libro mai terminato: 1984 di Orwell. Le tematiche affrontate in questo libro sono rilevanti e di largo interesse, ma non sono riuscita a terminarlo, l’angoscia e il cattivo umore che mi trasmetteva erano superiori al piacere con cui potevo leggerlo.
·        Lettura piu amata: ovviamente una lettrice compulsiva ha decisamente troppe libri nel cuore; per tanto restringerò il campo rispetto alle letture dell’ultimo anno decretando che “La moglie del califfo” è stata decisamente la lettura più amata tra quelle di questi mesi.
·        Una lettura che ti ha fatto piangere: assolutamente “Raccontami di un giorno perfetto”. Ho pianto per circa quattro ore da che succede la tragedia fino alla fine del libro (chi lo ha letto può capirmi, per chi non lo ha ancora letto, scusate per lo spoiler).
·        Una lettura piena d’azione: “Hunger Games” senza dubbio, una delle mie prime letture e che sicuramente resta una delle più belle mai compiute.
·        Un libro che consigli a tutti di leggere: “The Hate U Give”, questo romanzo di formazione per l’autrice Angie Thomas, si è rivelato un libro mozzafiato che racconta una storia difficile, è vero, ma lo fa in un modo fresco, alternando momenti di profondità emotiva a momenti di ironia e allegria. È, come lo ha definito la critica, un classico dei nostri tempi.
·        Tre generi preferiti: fantascienza, rosa e fantasy.
·        Il tuo ultimo acquisto: “Spada di vetro”, il secondo romanzo della serie iniziata con Regina Rossa, un romanzo che definirei una vera e propria bomba di eventi. I colpi di scena non finiscono mai!
·        Compri libri usati? Non ne ho avuto ancora l’occasione, ma mi piacerebbe comprare qualche libro usato.
·        Personaggio maschile preferito: il mio amato, unico ed inimitabile Jace.
·        Personaggio femminile preferito: Helen della trilogia di “Starcrossed” e Kate della trilogia “Revenants”. Mi sono ritrovata molto in entrambe; due ragazze che da un giorno all’altro si trovano catapultate in realtà del tutto sconosciute in cui vigono regole a loro estranee e che fanno di tutto per aiutare le persone che amano, nonostante ciò significhi mettere in pericolo le loro stesse vite.
·        La stagione perfetta per leggere: l’inverno, tra una lezione e l’altra, con una bella coperta e una tazza colma di cioccolata calda. Che vuoi di più dalla vita!?
·        Il tuo tipico saluto sotto ogni post: Un abbraccio e a presto!

E voi? Che cosa avreste risposto? Fatemelo sapere nei commenti!

martedì 12 settembre 2017

#7 What I Think About "Storie fantastiche di gente comune"

Storie fantastiche di gente comune - Stefano Valente


TITOLO: Storie fantastiche di gente comune
AUTORE: Stefano Valente
AUTOPUBBLICATO
ANNO PUBBLICAZIONE: 2017
PREZZO: -formato cartaceo- €8,50 –formato digitale- €0,99
N.PAGINE: 116
SINOSSI:

Un eroe non è un impavido guerriero, un martire o un conquistatore di consensi popolari. Un eroe è semplicemente una persona. Un eroe è il prescelto di se stesso, colui che compie una scelta per un bene a lui caro. Naturalmente, una scelta audace. Io, la Voce Narrante, canterò le gesta di tre eroi che hanno compiuto la loro scelta. Paolo, un militare devoto all'uniforme e fedele alla Patria, che ha rinunciato al suo status di militare per inseguire il suo bene. Il secondo eroe è Chiara, un'affascinante ragazza dall'intelligenza fuori dal comune che, attraverso la ragione, vi condurrà in un viaggio fantastico tra nozioni scientifiche e colpi di scena. Infine c'è Matteo, un brillante avvocato che dovrà rimediare ad un imperdonabile errore. Casi irrisolti, verità nascoste e false speranze comporranno la strada che Matteo dovrà percorrere fino all'attuazione della giustizia. Paolo,  Chiara e Matteo, sono persone comuni. Come tante. Come voi. Allora cosa aspettate. Siate voi i protagonisti.


Paolo, Chiara e Matteo non hanno i superpoteri eppure hanno compiuto azioni quasi eroiche: hanno salvato altre persone! Il messaggio che questo libro vuole lanciare è palese e tutti noi avremmo bisogno di farlo nostro attraverso la sua lettura: svegliamoci! Sì, svegliamoci da quella brutta tendenza all’inerzia e alla passività che sembra affliggerci. La nostra società quasi ci obbliga a scegliere sempre la via più semplice, nell’assoluta noncuranza delle regole, ma come possiamo aver guadagnato qualcosa senza un po’ di sacrificio? Quello che i nostri tre protagonisti, che hanno dato una svolta alle loro vite grazie ad azioni davvero coraggiose vogliono dirci proprio questo. Stefano Valente ha avuto un’idea davvero geniale: mettere a nudo la bellezza e le difficoltà di vite vere. L’autore, infatti, descrive la vita di gente comune, la vita quotidiana senza i soliti filtri della narrazione, né i fronzoli di un romanzo.
Lo stile di scrittura mi ha colpito molto: elegante e scorrevole, ho apprezzato la totale assenza di termini scurrili anche quando la situazione quasi lo richiedeva, la letteratura deve perfezionare le nostre menti. L’autore ha inoltre utilizzato un espediente molto carino facendo uso del narratore esterno che si intromette per fare maggior luce sugli eventi narrati.
La mia storia preferita è probabilmente la seconda, quella riguardante Chiara, una donna affascinante e con un QI superiore alla media, la quale mette la sua intelligenza a disposizione del mondo intero e che fa valere il suo coraggio perseguendo la propria causa nonostante il rischio di incorrere nell’ira dei “piani alti”. Una storia che parla di reale amore fraterno e di un amore smisurato per la giustizia, di come a volte ti accorgi di non conoscere davvero una persona nonostante abbiate condiviso quasi una vita intera.
A mio parere Stefano Valente, non ha scritto solo un bel libro, ma, cosa ancora più importante, ha scritto una storia valida, che potrebbe essere quasi benefica per gli animi volenterosi che vi si approcciano.

Se vi ho incuriosito, il libro è scaricabile gratuitamente qui: https://www.smashwords.com/books/view/741009


I finalisti del concorso verranno scelti il 30 settembre.

È inoltre attivo un giveaway sul profilo instagram di Stefano Valente @garat90

Dal post dell’auore: 

Finalmente le copie del mio libro Storie Fantastiche di Gente Comune 😃. Vuoi averne una in omaggio? Perché no, anche con una dedica? 😮 Allora partecipa al #contest: regalerò ben tre copie del mio libro a coloro che scriveranno il miglior commento sul libro sul sito ilmiolibro.it ed anche una al miglior reclutatore, ovvero colui che avrà consigliato al maggior numero di persone. Ogni giorno posterò i criteri che utilizzerò per giudicare i commenti (innanzitutto dovranno essere veri, sinceri e costruttivi quindi non per forza positivi). Per partecipare bisogna prima supportare il libro sullo stesso sito ilmiolibro.it e poi dovete contattarmi (in Direct oppure su Twitter su @stefanosfgc, per email garat90@gmail.com, sulla pagina ufficiale del libro su Facebook), scrivendomi il nome con cui vi siete iscritti sul sito e il nome (mail o contatto social) di colui che vi ha consigliato il libro. I nomi dei vincitori verranno pubblicati il 29 settembre alle 17. Per scaricare l'ebook gratuitamente e per avere il link diretto per fare il commento basta contattarmi 😃
Un #libro regala #emozioni

Per poter partecipare bisogna seguire i seguenti passaggi :
Seguirmi Scrivere Partecipo nel commento e invitare due amici (io invierò i link per il download del libro e per il commento e il supporto)
Supportare e commentare il libro su ilmiolibro.it
Postare questa foto con l'hashtag #valentegiveaway
Il miglior commento vincerà la copia cartacea con dedica 😃
Novità: a 30 partecipanti decreterò il vincitore 🎊🎉

Non disperate: c'è anche un contest che scade il 29 settembre e ci sono in palio ben 4 copie!!! Quindi il commento che inserirete vale per tutti e due i contest 😃